Gara - ID 47

Stato: Proposta di aggiudicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioMinor prezzo
OggettoLavori
Lavori di costruzione della nuova scuola media sita in Castelfidardo, Via A. Meucci – I  LOTTO (Ban 14L)
CIG802585590F
CUPG28E18000100005
Totale appalto€ 3.930.000,00
Data pubblicazione 19/09/2019 Termine richieste chiarimenti Martedi - 15 Ottobre 2019 - 12:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 21 Ottobre 2019 - 12:00 Apertura delle offerteLunedi - 21 Ottobre 2019 - 12:15
Categorie merceologiche
  • 452142 - Lavori di costruzione di edifici scolastici
DescrizioneLavori di costruzione della nuova scuola media sita in Castelfidardo, Via A. Meucci – I  LOTTO (Ban 14L)”
Struttura proponente settore LLPP Comune di Castelfidardo
Responsabile del servizio Geom Tommaso Raso Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File p7m all.-1-domanda-di-partecipazione.pdf - 66.97 kB
19/09/2019
File p7m all.-2-autoc.-requisiti-art.-80-soggetti-diversi-dal-legale-rappresentante.pdf - 105.28 kB
19/09/2019
File p7m all.-3-conformit-alloriginale.pdf - 21.36 kB
19/09/2019
File p7m all.-4-d.p.c.m.-187-1991.pdf - 28.26 kB
19/09/2019
File p7m all.-5-estratto-norme-tecniche.pdf - 145.82 kB
19/09/2019
File p7m all.-6-guida-alla-compilazione-del-dgue.pdf - 433.99 kB
19/09/2019
File zip documentazione-tecnica-ban-14l - 287.83 MB
19/09/2019
File pdf cme-m-con-manod - 1.71 MB
19/09/2019
File pdf incidenza-manodopera - 650.96 kB
19/09/2019
File pdf cmm-e - 1.58 MB
19/09/2019
File p7m disciplinare-ban-14l-scuola-castelfidardo.pdf - 179.92 kB
19/09/2019
File pdf incid-sicur-non-soggetta-a-ribasso-sulle-categorie-di-lavoro - 645.48 kB
19/09/2019
File pdf verbale-validazione-nuova-scuola-media - 1.32 MB
23/09/2019
File pdf art.-2-capitolato-speciale-appalto - 2.02 MB
30/09/2019
File pdf tav-21-forometrie-aperture - 802.64 kB
15/10/2019
File p7m verbale-di-gara-ban-14l.castelfidardo.pdf - 151.10 kB
23/10/2019
File pdf det-aggiud-definitiva-non-efficace - 104.75 kB
05/11/2019

Proposta di aggiudicazione

Calcolo offerte anomale: Ai sensi dell'art. 97 c.2 lett. 2 del D.Lgs. 50/2016 - Soglia di anomalia individuata: 26.359

03889230656

CO.ED. S.R.L. - CONSULENZA EDILE-PREFABBRICATI IN C.A. - 04-CAPOGRUPPO

02798630659

ELETTRICA SISTEM S.R.L. - 01-MANDANTE

Partecipanti

RAGGRUPPAMENTO

00839100435

CEMECO S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

01145980437

STACCHIO IMPIANTI SRL - 01-MANDANTE

03411360617

CORBO GROUP SPA -

RAGGRUPPAMENTO

08074030589

GI.FE. COSTRUZIONI SRL - 04-CAPOGRUPPO

00213810666

VIBROCEMENTI L'AQUILA SRL - 01-MANDANTE

01488891001

ITALPROIM SRL - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

00208340422

EDRA COSTRUZIONI - SOCIETA' COOPERATIVA in sigla EDRA COSTRUZIONI SOC. COOP. - 04-CAPOGRUPPO

01324560596

MANINI PREFABBRICATI S.P.A. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

00417600673

CISA APPALTI di De Iuliis Remo e C. s.a.s. - 04-CAPOGRUPPO

01617730674

PRIMA SERVICE SRL - 01-MANDANTE

01513220671

ITALPREFABBRICATI SPA - INDUSTRIA ITALIANA DI PREFABBRICATI - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

01542120645

CENTRO MERIDIONALE COSTRUZIONI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

01523580304

GESTECO S.P.A. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

00146420427

GRAZIANO BELOGI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02409770548

DELTA S.R.L. - 01-MANDANTE

002207320421

Marchegiani impianti s.r.l. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

06605700720

COSTRUZIONI BAROZZI SOCIETA' PER AZIONI - 04-CAPOGRUPPO

00623820743

PREFABBRICATI PUGLIESI S.R.L. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

06411250639

CO.GE.PA. Costruzioni Generali Passarelli S.p.A. - 04-CAPOGRUPPO

01275950036

Gruppo Centro Nord S.p.A. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

00140990409

CONSCOOP CONSORZIO FRA COOPERA TIVE DI PRODUZIONE E LAVORO - 04-CAPOGRUPPO

00708370408

EDILFOR S.R.L. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

01531770442

EUROBUILDING SPA - 04-CAPOGRUPPO

01515630836

EUROVEGA COSTRUZIONI S.R.L.E - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

07709330588

EDIL MOTER SRL - 04-CAPOGRUPPO

01658060601

EFFEGI S.P.A. - 01-MANDANTE

08231111009

SANTOCCHI COSTRUZIONI S.R.L. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

00841570435

Generale Costruzioni srl - 04-CAPOGRUPPO

02209460423

Elettro Zeta srl, con sede in via Della Stazione 53/C - Castelfidardo (AN) - 01-MANDANTE

02115880680

G E D srl, con sede in Viale G.Bovio 113 - Pescara (PE) - 01-MANDANTE

00205160427

TORELLI DOTTORI S.P.A. -

RAGGRUPPAMENTO

FRTDTR80R17L063S

Riviera Costruzioni di Fortugno Demetrio - 04-CAPOGRUPPO

01290430808

Franco Giuseppe S.r.l. - 01-MANDANTE

02219140411

Guidi Impianti S.r.l. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

11569400010

CONSORZIO STABILE ENERGOS - 04-CAPOGRUPPO

11569400010

Consorzio Stabile ENERGOS - 01-MANDANTE

03485600617

Comed srl - 05-CONSORZIATA

RAGGRUPPAMENTO

03040700738

SRL - 04-CAPOGRUPPO

00455380774

FALBIT SRL - 01-MANDANTE

03577261211

ALBA COSTRUZIONI S.C.P.A. SOCIETA'COOPERATIVA PER AZIONI -

RAGGRUPPAMENTO

00206090706

PAOLUCCI COSTRUZIONI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

00161030622

PRE.SAC. srl - 01-MANDANTE

DTTGNN54T69B519R

DI TOTA GIOVANNA - 01-MANDANTE

03530851207

CONSORZIO INTEGRA SOCIETA' COOPERATIVA -

RAGGRUPPAMENTO

01231000447

UBALDI COSTRUZIONI SPA - 04-CAPOGRUPPO

01802050508

CONSORZIO STABILE ALTA VAL DI CECINA S.R.L - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

11009581007

FIDEA APPALTI PUBBLICI SRL - 04-CAPOGRUPPO

01822060271

TECNOSTRUTTURE s.r.l. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

02466010549

EDILIZIA 2000 SRL - 04-CAPOGRUPPO

03006540540

GLOBAL SERVICE SRL - 01-MANDANTE

00459650545

GENERALE PREFABBRICATI SOCIETA' PER AZIONI - 01-MANDANTE

CGLCLD88A19G942G

CONSORZIO STABILE PENTAGONO SOCIETA' CONSORTILE A R.L. IN SIGLA C -

RAGGRUPPAMENTO

02608670796

EDILIZIA INNOVATIVA SRL A SOCIO UNICO - 04-CAPOGRUPPO

00379580798

COGECON SRL - 01-MANDANTE

03037390782

ADUEPI SRL - 01-MANDANTE

00910740430

PIPPONZI SRL -

RAGGRUPPAMENTO

00365020437

SARDELLINI COSTRUZIONI - SRL - 04-CAPOGRUPPO

01852300449

ASCANI IMPIANTI E COSTRUZIONI S.R.L. - 01-MANDANTE

01824570434

AF FORESI ENGINEERING SRL - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

07295941004

COSTRUZIONI GENERALI IZZO SRL (in sigla CO.GE.I S.R.L.) - 04-CAPOGRUPPO

00668680622

SEIEFFE PREFABBRICATI S.P.A. - 01-MANDANTE

02582140618

EUROELEKTRA SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA - 01-MANDANTE

03533141200

FENIX CONS.STABILE SOC. CONSORTILE A R.L -

08066951008

VALORI S.C.A R.L. - CONSORZIO STABILE -

06044391214

CONPAT SCARL -

00966060378

CONSORZIO CIRO MENOTTI SCPA -

01048120198

PAOLO BELTRAMI COSTRUZIONI S.P.A. -

RAGGRUPPAMENTO

03962380287

MAC COSTRUZIONI SRL UNIPERSONALE - 04-CAPOGRUPPO

03287010262

NUOVA TESI SYSTEM S.R.L. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

DBRGPP37M07C040T

DI BERNARDO GIUSEPPE & C. S.A.S. - 04-CAPOGRUPPO

03978500720

S.R.B. COSTRUZIONI SRL - 01-MANDANTE

02047620691

P.M. IMPIANTI ELETTRICI SRL - 01-MANDANTE

04173820616

DELKONINE S.R.L. -

01652680669

TADDEI S.P.A. -

RAGGRUPPAMENTO

02665960759

ALFA IMPIANTI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

01854270848

MARTURANA COSTRUZIONI S.R.L. - 01-MANDANTE

RAGGRUPPAMENTO

01972770430

3D COSTRUZIONI S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

03509710830

CONSORZIO STABILE VENTIMAGGIO - 01-MANDANTE

03217200835

PMM S.R.L. - 05-CONSORZIATA

03920480245

FRIMAT SPA -

03051540759

EDILCOSTRUZIONI SRL -

RAGGRUPPAMENTO

03889230656

CO.ED. S.R.L. - CONSULENZA EDILE-PREFABBRICATI IN C.A. - 04-CAPOGRUPPO

02798630659

ELETTRICA SISTEM S.R.L. - 01-MANDANTE

02718520592

Caporini Costruzioni S.r.l. -

RAGGRUPPAMENTO

05362211004

LA TORRE COSTRUZIONI - S.R.L. - 04-CAPOGRUPPO

02595460615

COSTRUZIONI E PREFABBRICATI TOMMASO VERAZZO Srl - 01-MANDANTE

10149111006

CONSORZIO STABILE VITRUVIO S.C.AR.L. -

10925671009

INFRATECH CONSORZIO STABILE S.C. A R.L. -

Avvisi di gara

30/09/2019BAN 14L RETTIFICA MATERIALE IMPORTO SOGGETTO A RIBASSO E PROROGA TERMINE DI SCADENZA DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE - NUOVO CIG: 802585590F
ATTENZIONE BAN 14L RETTIFICA MATERIALE DELL'IMPORTO SOGGETTO A RIBASSO PREVISTO NEL DISCIPLINARE DI GARA IN CONSEGUENZA DELLA MODICIìFICA DELL'ART. 2 DEL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO E CONSEGUENTE PROROGA DEL  TERMINE DI SCADENZA DI PRESENTAZIONE DE...

Chiarimenti

  1. 20/09/2019 16:07 - BUONASERA, DOVREMMO PARTECIPARE IN ATI ALLA GARA IN OGGETTO COME MANDANTE IN QUANTO POSSEDIAMO LE QUALIFICAZIONI PER LE CATEGORIE OS30 E OS28 E ANCHE LA 14001:2015 SETTORE 28 (IN ALLEGATO). LA CAPOGRUPPO NON POSSIEDE PERO' LA 14001. POTREBBE CHIEDERE L'AVVALIMENTO A NOI CHE SIAMO MANDANTI? ATTENDIAMO RISCONTRO. CORDIALI SALUTI

    Si, la capogruppo potrebbe avvalersi della 14001:2005 della mandante.
    Al fine di non incorrere in possibili esclusioni, è assolutamente necessario che vi atteniate rigorosamente alla prescrizzioni in merito all'avvalimento contenute nel disciplinare di gara.
    23/09/2019 09:24
  2. 24/09/2019 09:58 - Buongiorno,
    in merito alla partecipazione alla gara in oggetto, siamo a chiedere delucidazioni ai seguenti quesiti:
    1. Essendo in possesso di attestazione SOA per le categorie OG 11 classifica II e OS 28 classifica IV, è possibile partecipare come mandante di un RTI da costituirsi ? In pratica  dichiarando l'esecuzione dei lavori inerenti le categorie OS 28 classifica II (completamente coperta dall'iscrizione in IV)  e OS 30 classifica II (coperta dalla OG11 in II),  come previsto dal  disciplinare di gara.
    2. Per l'esecuzione dei lavori inerenti la categoria OG 1 da parte dell'impresa mandataria di un RTI da costituirsi, è sufficiente il possesso di attestazione SOA per la medesima categoria in classifica IV, essendo quest'ultima valida per i lavori fino all'importo di € 2.582.000,00? Nel disciplinare è indicata la IV BIS  che coprirebbe un importo maggiore di quello a base di gara. 
    Restiamo in attesa di un gentile riscontro. Cordiali saluti  


    Presuppopnendosi che la OS13 sia posseduta all'interno del raggruppamento e considerato che la OS28  e la OS30 sono possedute correttamente come da voi prospettato, la OG1 in classifica V è sufficiente.
    24/09/2019 11:14
  3. 24/09/2019 11:18 - Buongiorno,
    si ipotizza la partecipazione di un ATI verticale di cui l'impresa (capogruppo) che è in possesso della categ. OG1 cl. IV-Bis mancante però del requistito della qualità UNI EN ISO 14001:2015;
    una delle due mandanti in possesso della cat. OS13 ha  anche la ISO 14001 sett. 28 di cui potrebbe avvalersi la capogruppo;
    si chiede se tutte le imprese in A.T.I. devono possedere la certificazione di qualità UNI EN ISO 14001?
    Alla luce di quanto esposto, si chiede se possibile la partecipazione così composta:
    Impresa X OG1 cl. IV-Bis che si avvale per il requisito della 14001 dell'impresa mandante Y che è in possesso anche della categoria OS13 III-bis, si dichiara inoltre il subappalto della categoria OS28 (o ci si associa) e ci si associa con la impresa Z per la categoria OS30 con impresa in possesso della categ. OG11 class. IV. 
    Grazie. 


    1) ipotizza la partecipazione di un ATI verticale di cui l'impresa (capogruppo) che è in possesso della categ. OG1 cl. IV-Bis mancante però del requistito della qualità UNI EN ISO 14001:2015;
    una delle due mandanti in possesso della cat. OS13 ha  anche la ISO 14001 sett. 28 di cui potrebbe avvalersi la capogruppo;
    si chiede se tutte le imprese in A.T.I. devono possedere la certificazione di qualità UNI EN ISO 14001?
    NO è sufficiente che la qualità sia posseduta dalla sola impresa che esegue l'OG1, come chiaramente scritto nel disciplinare di gara

    2)  Alla luce di quanto esposto, si chiede se possibile la partecipazione così composta:
    Impresa X OG1 cl. IV-Bis che si avvale per il requisito della 14001 dell'impresa mandante Y che è in possesso anche della categoria OS13 III-bis, si dichiara inoltre il subappalto della categoria OS28 (o ci si associa) e ci si associa con la impresa Z per la categoria OS30 con impresa in possesso della categ. OG11 class. IV. 
    SI è esatta tale configurazione partecipativa da voi prospettata
    24/09/2019 12:59
  4. 26/09/2019 09:50 - Siamo un impresa in possesso della categoria OG1 classifica III bis e OG11 classifica III si chiede se è possibile la partecipazione ricorrendo all'avvalimento per la parte mancante di Og1 e ati verticale per la OS13, usufruendo della propria OG11 classifica III per coprire le categorie OS28 e OS30. Grazie

    L'avvalimento per la parte di OG1 non posseduta è corretto.
    L'ATI verticale con mandante in possesso di OS13 è corretta.
    E' corretto coprire con l'OG11 in terza classifica le categorie OS28  e OS30

     
    30/09/2019 12:58
  5. 26/09/2019 13:09 - Spett.le Ente Appaltante,
    la scrivente Società intende partecipare alla gara di appalto in questione quale capogruppo di costituenda ATI di tipo verticale.
    Posto che :
    -  la capogruppo è munita, tra l'altro,  di   qualificazione  in OG1-VI  e OG11-II;
    -  una delle mandanti è munita di pertinente qualificazione per la categoria OS30
    si chiede se l'altra mandante può partecipare pur essendo munita della sola qualificazione in OS13-II, riservandosi il subappalto del 30% della relativa categoria.
    Nell'attesa di un loro cortese riscontro, si porgono distinti saluti.
     


    Posto che per pertinente classificazione in OS30 intendiate una seconda classifica, la prospettazione di partecipazione da voi ipotizzata è corretta.
    30/09/2019 13:06
  6. 30/09/2019 15:07 - Spett.Le Ente Appaltante 
    Siamo un impresa in possesso della sola Categoria  OG1 classifica VI ma mancante del requisito della certificazione ISO 14001.
    chiediamo se l'iter scelto,  sotto descritto , è corretto per la partecipazione  : 
     -  Costiture  un  ATI di tipo verticale con Impresa avente Categoria OS13 e OS 30;
     -  Fare inoltre un avvalimento con la stessa  mandante avente la Categoria OS 30, la quale è  in possesso della certificazione ISO 14001  
    Grazie, nell'attesa porgiamo distinti saluti.

     


    LA PROSPETTAZIONE E' CORRETTA QUALORA, TUTTAVIA, PER LA NON POSSEDUTA OS28 VENGA DICHIARATO IL SUBAPPALTO QUALIFICATORIO AL 100%.
    01/10/2019 13:03
  7. 02/10/2019 15:07 - Spett.le Amministrazione Appaltante,
    la scrivente Società intende partecipare alla gara in oggetto quale impresa capogruppo di costituendo RTI di tipo verticale, così composto :
    -capogruppo munita di qualificaizone SOA in OG1-VI e OG11-II nonchè di certificazione ISO14001;
    -1° mandante munitadi qualificazione in OS30-II;
    - 2° mandante munita di qualificazione in OS13-II
    Si chiede se è sufficiente che la certificazione ISO 14001 sia posseduta dalla sola impresa  capogruppo oppure è necessario stipuare contratti di avvalimento con le due imprese mandanti, affinchè queste, nella veste di ausiliarie, possano avvalersi della certificazione ISO14001 posseduta dalla capogruppo.
    Nell'attesa di un Loro cortese riscontro, si porgono distinti saluti.
     


    Si, è sufficiente che la certificazione ISO 14001 sia posseduta dalla sola impresa  capogruppo .
    03/10/2019 08:37
  8. 01/10/2019 18:05 - Spett.le Ente Appaltante
    la scrivente è in possesso di SOA in OG1 cl VI - OS28 cl II - OS30 cl I e OG11 cl I. Nel caso di associazione in costituenda ATI verticale per la categoria OS13 con impresa qualificata, si chiede se il requisito della categoria OS30 cl II richiesto nel disciplinare possa essere soddisfatto con la nostra classifica in OS30 e OG11 entrambe in I.
    In alternativa si chiede se sia possibile qualificarsi nell'OS30 per oltre il 70% dell'importo (avvalendosi dell'incremento di un quinto della nostra qualifica) e dichiarando il subappalto per l'eccedenza.
    In attesa di riscontro porgiamo cordiali saluti.


    Sono corrette entrambe le prospettazioni.
    Si precisa, relativamente alla seconda ipotesi, che in caso di subappalto qualificatorio del 30% della OS30, il subappaltatore si dovrà qualificare con l'attestazione SOA e non con l'art. 90 del D.P.R. 207/2010.
    07/10/2019 10:06
  9. 07/10/2019 11:59 - Buongiorno,
    in caso di partecipazione alla gara come "Consorzio stabile" è suffciente che il requisito richiesto della ISO 14001:2015 sia posseduto solo dall'impresa consorziata esecutrice dei lavori e non dal Consorzio stesso?.

    Cordiali Lavori


    Si fornisce risposta positiva, in virtù del rapporto organico che lega la consorziata, peraltro designata, al consorzio stesso.
    08/10/2019 10:46
  10. 02/10/2019 17:03 - Spett.Le Ente Appaltante
    In riferimento alle “CAPACITA’ RICHIESTE – a) Requisiti di idoneità morale “ descritte nel  Disciplinare di Gara  al punto 5 ( motivi di esclusione) lettera b)
    • Visto l’art. 186-bis, comma 6 del Regio decreto 16 marzo 1942 n. 267;
      Visto l’art. 181 del Regio Decreto n. 267/1942 in qui specifica che “ La procedura di concordato preventivo si chiude con il decreto di omologazione ai sensi dell'articolo 180.”;
      Visto l’art. 80 del codice dei contratti pubblici comma 5, lett. b)  che cita “ …. devono essere escluse dalla partecipazione alle gare di appalto, le imprese che si trovino in stato di concordato preventivo “salvo il caso di continuità aziendale “ e “fermo restando quanto previsto dall’art. 110”  ) venuta alla luce con il d.lgs n. 50/2016
      Visto l’art. 110  comma 5 del codice dei contratti pubblici d.lgs n. 50/2016 che cita “…. L’impresa ammessa al concordato preventivo non necessita di avvallimento dei requisiti di altro soggetto…”;
      Vista la conferma della Sezione Seconda del Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana con sentenza  n. 491  del 3 aprile 2019;
    La sottoscritta impresa, essendo in possesso:
    • Dell’omologa del concordato in data 27/10/2016;
      Della Categoria OG1 Classifica VI;
    Vorrebbe costituire una ATI di tipo verticale con società in possesso di categoria OS13  e OS 30 ( OS 28 in subappalto al 100%) ricoprendo il ruolo di  MANDATARIA del raggruppamento.
    Grazie, nell'attesa porgiamo Distinti Saluti 


    Si condivide l'interpretazione del citato TAR, perlatro conforme al menzionato C.d.S. 2018.
    E' necessario tuttavia che alleghiate alla documentazione amministrativa il decreto di omologa.
     
    08/10/2019 11:02
  11. 07/10/2019 18:23 - La sottoscritta Impresa, dopo aver preso visione della "Tav. Forometrie" e della relazione generale per gli aspetti igienico-sanitari, formula il seguente quesito :
    Per quanto riguarda l'apertura degli infissi oltre al dato delle 30 aperture a meccanismo "ante a ribalta", potreste fornirci ulteriori informazioni sul tipo di apertura previsto per il resto delle aperture?


     


    Le aperture delle finestre sono in generale con apertura a battente oltre ai meccanismi di apertura ad anta e ribalta previsti nel computo
    08/10/2019 15:22
  12. 09/10/2019 19:01 - Buonasera, in relazione alla gara in oggetto, con la presente chiediamo gentilmente il seguente chiarimento relativo alla sottoscrizione della documentazione di gara da parte di procuratore speciale.
    A pag. 21 del disciplinare, relativamente alla documentazione da inserire nella Busta A, alla lettera h) è prevista: “procura notarile, firmata digitalmente dal notaio stesso, qualora la domanda di partecipazione venga presentata da un procuratore”.

    Nel nostro caso la procura speciale registrata nel 2014 viene rilasciata in cartaceo con copia conforme all’originale dal notaio.
    Nelle procedure telematiche abbiamo sempre inserito la scansione oppure la dichiarazione dei poteri di firma sottoscritta digitalmente dal procuratore speciale accompagnata dalla copia della procura dichiarata conforme all’originale ai sensi dell’art. 19 e 47 del DPR 445/00 dallo stesso procuratore (con firma digitale del procuratore speciale). Specifichiamo inoltre che i poteri di sottoscrizione del procuratore speciale sono riportati anche nel camerale.
     Si chiede quindi se anche per questa procedura sia ammessa la dichiarazione sostitutiva di atto notorio dei poteri di firma, eventualmente con allegati i documenti che ne attestano i poteri dichiarati conformi agli originali ai sensi del DPR 445/00 dal procuratore stesso (con firma digitale).
     
    In attesa di un cortese riscontro, porgo cordiali saluti
     


    Se i poteri di firma si evincono dal certificato camerale allora non è necessario allegare la procura notarile.
    IN CASO CONTRARIO è NECESSARIO ALLEGARE COPIA DELLA PROCURA RESA CONFORME DAL NOTAIO STESSO.
    11/10/2019 11:25
  13. 11/10/2019 12:02 - Dal momento che l’iscrizione alle White List provinciali tiene luogo della comunicazione e dell'informazione antimafia liberatoria anche ai fini della stipula, approvazione o autorizzazione di contratti o sub contratti, si chiede che la seguente dichiarazione prevista nell’Allegato 1 (pag.4):

    possa essere sostituita, per le imprese in possesso di iscrizione alla White List, dalla presentazione della relativa iscrizione.
     
    Ringraziando per la collaborazione, rimango in attesa di un cortese riscontro e porgo cordiali saluti
    Dal momento che l’iscrizione alle White List provinciali tiene luogo della comunicazione e dell'informazione antimafia liberatoria anche ai fini della stipula, approvazione o autorizzazione di contratti o sub contratti, si chiede che la seguente dichiarazione prevista nell’Allegato 1 (pag.4):
    "che le persone fisiche che ricoprono nella società le cariche di cui all'art. 85 del D.lgs. 159/2011 ed i loro familiari conviventi sono i signori........."
    possa essere sostituita, per le imprese in possesso di iscrizione alla White List, dalla presentazione della relativa iscrizione.
    Cordiali saluti





     


    Si fornisce risposta positiva al quesito posto.
    Dovrete, pertanto, allegare copia  della suddetta iscrizione.
    14/10/2019 11:25
  14. 10/10/2019 18:32 - Con riferimento a quanto specificato col chiarimento n. 9 del 7.10.2019 ore 11.59, si chiede di confermare che sia sufficiente ed a maggior ragione ammissibile, che, in caso di partecipazione alla gara di "Consorzio Stabile", la certificazione ISO 14001 sia posseduta direttamente dall'operatore economico concorrente (il Consorzio Stabile) e non dalla impresa esecutrice designata dal Consorzio stesso.
    Distinti saluti


    Si fornisce risposta positiva, in quanto la regola di partenza è che il requisito sia posseduto dall'operatore economico concorrente.
    Per converso, in virtù del rapporto organico che lega la consorziata esecutrice al consorzio stabile stesso, è ammesso che il requisito sia posseduto dalla medesima.
    14/10/2019 11:40
  15. 11/10/2019 12:30 - Buongiorno,
    In relazione alal gara in oggetto, con la presente chiediamo gentilmente il seguente chiarimento:
    la sottoscritta ha intenzione di partecipare alla gara in oggetto in ati di tipo mista. L'ati dovrebbe essere così configurata: Mandataria categoria OG1 e OS13 - 1° Mandante catagoria OG1 - 2° Mandante categoria OG11 III (per coprire OS28 e OS30).
    Essendo solo la Mandataria in possesso della certificazione 14001, può la mandante n. 1 eseguire le lavorazioni in OG1 non avendo la certificazione 14001?

    In attesa di un cortese riscontro, porgiamo distinti saluti
     


    Essendo solo la Mandataria in possesso della certificazione 14001, può la mandante n. 1 eseguire le lavorazioni in OG1 non avendo la certificazione 14001?
    No, non è possibile, trattandosi di requisito non frazionabile.
    Pertanto ogni operatore in possesso di OG1 deve essere in possesso di tale qualificazione.
    14/10/2019 11:46
  16. 11/10/2019 12:05 - Buongiorno, chiediamo il seguente quesito:
    Dal momento che l’iscrizione alle White List provinciali tiene luogo della comunicazione e dell'informazione antimafia liberatoria anche ai fini della stipula, approvazione o autorizzazione di contratti o sub contratti, si chiede che la seguente dichiarazione prevista nell’Allegato 1 (pag.4):
    "che le persone fisiche che ricoprono nella società le cariche di cui all'art. 85 del D.lgs. 159/2011 ed i loro familiari conviventi sono i signori........."
    possa essere sostituita, per le imprese in possesso di iscrizione alla White List, dalla presentazione della relativa iscrizione.
    Cordiali saluti


    Si fornisce risposta positiva al quesito posto.
    Dovrete, pertanto, allegare copia  della suddetta iscrizione.
    14/10/2019 12:06
  17. 08/10/2019 16:38 - In riferiemento al quanto da voi espessamente richiesto al punto 2 del disciplinare che recita testualmente " ...... omissis.......2) Possesso, per la sola categoria prevalente OG1, della certificazione del sistema di gestione ambientale UNI EN ISO 14001:2004 o UNI EN ISO 14001:2015 per settore coerente con l’oggetto del presente appalto ai sensi dell’art. 34 del Codice dei Contratti e del D.M. del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare dell’11/10/2017 (G.U. n. 259 del 6/11/2017).... omissis....
    Chiediamo gentilmente pertanto:
    Sono accettate altre prove relative a misure equivalenti in materia di gestione ambientale, certificate da un organismo di valutazione della conformità, come una
    descrizione dettagliata del sistema di gestione ambientale adottato dall’offerente, e così come previsto da nuovo Coce Contratti?
    In atteda di Vs. comunicazioni in merito, porgiamo Distinti saluti. 


    Ai sensi dell'art. 87 del D.Lgs. 50/2016, l'offerente deve dimostrare di non disporre di tale certificato per  motivi a lui non imputabili e dimostrare, altresì, di aver adottato misure di gestione ambientale equivalenti a quelle che il non ancora  posseduto certificato UNI EN ISO 14001:2004 o UNI EN ISO 14001:2015 stesso  è idoneo a comprovare.
    Dal quesito, tuttavia, non emergono le condizioni di ammissibilità di cui al primo comma del suddetto articolo, in quanto non emerge che il concorrente abbia fatto richiesta di rilascio del certificato e che questo non sia stato rilasciato per cause a lui non imputabili.



     
    14/10/2019 12:20
  18. 09/10/2019 09:48 - Buongiorno,
    In riferimento alla procedura in oggetto, la sottoscritta Impresa riformula in maniera più chiara il seguente quesito:
    Non risultando evidenziate nelle piante, prospetti e tav. "Forometrie" le aperture delle finestre e le parti fisse, si chiede al riguardo la possibilità di avere maggiori dettagli e chiarimenti su ciascuna finestra, il rispettivo sistema di apertura e l'individuazione in pianta di tale apertura e rispettivo meccanismo.
    Si resta in attesa di gentile riscontro.
    Distinti saluti.
     


    Abbiamo pubblicato tra gli allegati  il file denominato TAV 21 - FOROMETRIE+APERTURE
    15/10/2019 10:19
  19. 15/10/2019 11:59 - Buongiorno,
    relativamente all'opportunità di usufruire dell'istituto dell'avvalimento in particolar modo del requisito della qualità UNI EN ISO 14001, si è letto che data l'opportunità ai partecipanti di usufruire di detto requisito mancante alla capogruppo  anche con impresa mandante nel R.T.I. in possesso, si chiedono maggiori dettagli circa quanto riportato a pag. 17 del disciplinare.....Il relativo contratto di avvalimento, pertanto, dovrà indicare nel dettaglio le risorse e i mezzi prestati...
    A tal uopo -tra le varie - si legge in una sentenza Consiglio di Stato n. 01216/2018 RE. PROV. COLL. N. 02698/2017 REG. RIC. pubblicato il 28/12/2018 la distinzione tra l'avvalimento c.d. di garanzia e l'avvalimento c.d. tecnico od operativo dove nel primo caso(in cui l'impres ausiliaria si limita "a mettere a disposizione" il suo valore aggiunto in termini di solidità finanziaria e di acclarata esperienza di settore), non è in via di principio, necessario che la dichiarazione negoziale costitutiva dell'impegno contrattuale si riferisca a specifici beni patrimoniali o ad indici materiali ad esprimere una certa determinata consistenz apatrimoniale e, dunque alla mess aa disposizione di beni da descrivere ed individuare con presisione, ma è sufficiente che dalla ridetta dichiarazione emerga l'impegno contrattuale a prestare ed a mettere a disposizione dell'ausiliata la complessiva solidità finanziaria ed il patrimonio esprernziale, così garantendo una determinata affidabilità e un concreto supplemento di responsbilità....e inoltre recita  Petanto, ai fini della determinazione del contenuto necesario per il contratto di avvalimento, allorchè si tratti di mettere a disposiziopne" (come appunto nell'avvalimento di garanzia) requisiti generali (di carattere economico, finanziario, tecnico-organizzativo, ad es. fatturato globale o la CERTIFICAZIONE DI QUALITA') non sussiste l'esigenza di una indicazione puntuale e specifica, non trattandosi di beni in senso tencico-giuridicio per i quali sussiste la necessità di sufficienye determinazione....si chiede alla luce di quanto esposto se è sufficiente la dichiarazione dell'ausiliaria l'impegno contrattuale a prestare e mettere a disposizione dell'ausiliata la complessiva solidità finanziaria e il patrimonio esperenziale così garantendo una determinata affidabilità e un concreto supplemente di responsabilità.
    Ci scusiamo per la doverosa lungaggine, si ringrazia


    Premesso che l'avvalimento della qualità è pacificamente tecnico e non di garanzia, la prove dell'avvalimento del requisito in questione deve essere particolarmente penetrante.
    E', pertanto, assolutamente necessario attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite nel disciplinare di gara.
    Si specifica che:
    - come stabilito dal T.A.R. Lecce, (Puglia), sez. II, 27/05/2016, n. 907, la decisione dell’ausiliaria di concedere l’avvalimento non può essere sottoposta ad alcuna condizione;
    - dovranno essere indicati i mezzi, i macchinari, il personale (specificandone il numero e le relative qualifiche, direttore tecnico compreso), nonché il know how messo a disposizione dall’ausiliaria, non essendo ammesso un avvalimento generico.
    Relativamente al ricorso all’avvalimento per la certificazione UNI EN ISO 14001:2004 o UNI EN ISO 14001:2015, si specifica che questo comporta che l’ausiliaria metta a disposizione dell’ausiliata l’organizzazione aziendale in coerenza col requisito prestato, comprensiva di tutti i fattori della produzione e di tutte le risorse che, complessivamente, le hanno consentito di acquisire la certificazione prestata. Il relativo contratto di avvalimento, pertanto, dovrà indicare nel dettaglio le risorse e i mezzi prestati.
    L’ausiliaria deve possedere i requisiti previsti dall’art. 80 del Codice e dichiararli in gara mediante presentazione di un proprio DGUE.
    Ai sensi dell’art. 89, comma 1, del Codice, il contratto di avvalimento contiene, a pena di nullità, la specificazione dei requisiti forniti e delle risorse messe a disposizione dall’ausiliaria.
    Il concorrente e l’ausiliaria sono responsabili in solido nei confronti della stazione appaltante in relazione alle prestazioni oggetto del contratto.
    È ammesso l’avvalimento di più ausiliarie. L’ausiliaria non può avvalersi a sua volta di altro soggetto.
    Ai sensi dell’art. 89, comma 7 del Codice, a pena di esclusione, non è consentito che l’ausiliaria presti avvalimento per più di un concorrente e che partecipino alla gara sia l’ausiliaria che l’impresa che si avvale dei requisiti.
    L’ausiliaria può assumere il ruolo di subappaltatore nei limiti dei requisiti 
    15/10/2019 12:39
  20. 15/10/2019 10:11 - Buongiorno,
    si ipotizza la partecipazione di un ATI verticale ne seguente modo:
    impresa (capogruppo) in possesso della categ. OG1 cl. IV-Bis mancante però del requistito della qualità UNI EN ISO 14001:2015;
    mandante in possesso della cat. OS13 III mancante però del requistito della qualità UNI EN ISO 14001:2015;
    mandante in possesso della cat. OG11 II mancante però del requistito della qualità UNI EN ISO 14001:2015.
    L'imprese capogruppo intende avvalersi della certificazione UNI EN Iso 14001:2015 di una ditta esterna non partecipante alla gara in ATI. 
    Alla luce di quanto sopra, si chiede se l'impresa operando in tale modo ha rispettato tutti gli obblighi di qualificazione per essere ammessa alla gara?
    Grazie. 


    L'OG11 in II classifica non è sufficiente poichè non copre la somma degli importi in OS28 e OS30, a meno che non si opti per il subappalto qualificatorio al 100% della OS28.
    15/10/2019 12:44
  21. 15/10/2019 08:52 - Buongiorno,
    In relazione alla gara in oggetto, con la presente chiediamo gentilmente il seguente chiarimento:
    Avendo intenzione di partecipare alla gara in oggetto in ati di tipo verticale così configurata: Mandataria categoria OG1 e OS13 - Mandante catagoria OG11 III (per coprire OS28 e OS30).
    Avendo la mandataria la categoria OG1 III classifica ed essendo in possesso della certificazione 14001, può la stessa avvalersi di una OG1 III BIS di impresa senza certificazione 14001?
    Distinti saluti
     


    Avendo la mandataria la categoria OG1 III classifica ed essendo in possesso della certificazione 14001, può la stessa avvalersi di una OG1 III BIS di impresa senza certificazione 14001?
    SI
    15/10/2019 12:53

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Ancona

Strada di Passo Varano, 19/A Ancona (AN)
Tel. 071/5894362-343-257-349-359