Gara - ID 48

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura aperta finalizzata all’affidamento del servizio di pulizia e fornitura di materiale igienico, da eseguirsi nelle sedi di competenza provinciale (Ban61S).
CIG80222634DA
CUP
Totale appalto€ 275.077,20
Data pubblicazione 19/09/2019 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 21 Ottobre 2019 - 10:00
Scadenza presentazione offerteVenerdi - 25 Ottobre 2019 - 10:00 Apertura delle offerteVenerdi - 25 Ottobre 2019 - 12:00
Categorie merceologiche
  • 909192 - Servizi di pulizia di uffici
DescrizioneProcedura aperta finalizzata all’affidamento del servizio di pulizia e fornitura di materiale igienico, da eseguirsi nelle sedi di competenza provinciale (Ban61S).
Struttura proponente Responsabile Area Bilancio Controllo di gestione Economato Patrimonio mobiliare Servizi scolastici
Responsabile del servizio Dott.ssa Meri Mengoni Responsabile del procedimento
Allegati
Richiesta DGUE XML
File p7m all.-1-ban61s-domanda-di-partecipazione.pdf - 68.46 kB
19/09/2019
File p7m all.-2-autocertificazione-requisiti-art.-80-soggetti-diversi-dal-legale-rappresentante.pdf - 105.25 kB
19/09/2019
File p7m all.-3-conformit-alloriginale.pdf - 18.60 kB
19/09/2019
File p7m all.-4-d.p.c.m.-187-1991.pdf - 26.42 kB
19/09/2019
File p7m all.-5-estratto-norme-tecniche.pdf - 145.58 kB
19/09/2019
File p7m all.c-schema-di-presentazione-dell-offerta-tecnica.pdf - 90.77 kB
19/09/2019
File p7m allegato-a-d.m.-2012-cam-servizio-pulizie.pdf - 137.71 kB
19/09/2019
File p7m allegato-b-d.m.-2012-cam-servizio-pulizie.pdf - 143.51 kB
19/09/2019
File p7m allegato-d-al-disciplinare-modulo-offerta-economica.xlsx - 62.84 kB
19/09/2019
File p7m ban-61s-disciplinare-pulizia-immobili-.pdf - 358.49 kB
19/09/2019
File zip documentazione-tecnica1 - 5.38 MB
19/09/2019
File p7m det-dete-1220-2019-nomina-commissione-giudicatrice-ban61s.pdf - 242.38 kB
22/11/2019
File pdf curriculum-vitae-fuselli-antonella - 2.26 MB
22/11/2019
File pdf curriculum-vitae-carconi-ivano - 2.44 MB
22/11/2019
File pdf curriculim-vitae-cerasa-riccardo - 3.45 MB
22/11/2019

Avvisi di gara

03/10/2019BAN61S SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI PROVINCIA DI ANCONA -CHIARIMENTI
In relazione al bando in oggetto, si chiarisce, onde evitare qualsiasi possibile dubbio, quanto segue: - art. 17 capitolato speciale di appalto: per chiusura si intende chiusura a chiave di tutti i locali e, quindi, anche di ogni singolo ufficio; - art....

Chiarimenti

  1. 27/09/2019 11:00 - Buongiorno, 
    si richede il seguente chiarimento:
    Per quanto riguarda il servizio di punta come da lett. C) punto 2 del disciplinare di gara, si richiede se può essere considerato tale un servizio svolto nel triennio con la medesima committente privata, non con un unico contratto ma con contratti annuali tacitamente prorogati.


    No, proprio in considerazione della ratio del servizio di punta, deve trattarsi di un unico servizio derivante da un unico contratto iniziale.
    01/10/2019 08:12
  2. 27/09/2019 14:14 - Buongiorno,
    avremmo anche bisogno di sapere :
    1) che tipo di dispenser vegono utilizzati nei servizi gieinici;
    2) il numero medio degli utilizzatori dei servizi gienici
    Codiali Saluti


    I dispenser utilizzati sono del tipo a parete, in materiale plastico, ricaricabili a riempimento o con ricarica. Quelli per il sapone liquido sono del tipo con con tasto/leva erogatore. Il sopralluogo obbligatorio permetterà di prendere in visione i dispenser presenti.
     
    1. il numero medio degli utilizzatori dei servizi igienici
      Il numero medio per giorno si può stimare intorno a 30 utilizzatori per ogni wc.
    01/10/2019 11:16
  3. 27/09/2019 14:04 - Buongiorno,
    siamo a richiedere:
    1) se il presente appalto sia soggetto ed eventuali rinnovi e/o proroghe;
    2)In ottemperanza alla legge 241/90 e s.m.i. chiediamo di poter conoscere il nominativo dell'attuale gestore del servizio e quali siano gli attuali prezzi di gestione;
    3) di poter avere copie delle planimetrie delle sedi oggetto di gara;
    4)Se siano previste specifiche regole per la stesura del progetto tecnico (numero max di pagine, carattere, dimensione del carattere..)
    5) I costi generali, compresi i costi di sicurezza, nonchè ongi altro elemento ritenuto utile al fine di formulare l'offerta.
    In attesa di riscontro, si porgono
    Cordiali Saluti

     


    - Se il presente appalto sia soggetto ed eventuali rinnovi e/o proroghe;
    Il capitolato non prevede rinnovi e proroghe tecniche, poiché il soggetto aggregatore regionale (SUAM Regione Marche) dovrà garantire l’effettuazione delle gare per i servizi di pulizia, ai sensi dell’art. 9, c. 3 del D.l. 24/4/2014 n. 66 e del successivo DPCM 11/7/2018.

    - In ottemperanza alla legge 241/90 e s.m.i. chiediamo di poter conoscere il nominativo dell'attuale gestore del servizio e quali siano gli attuali prezzi di gestione;Nominativo : A.T.I. Guerrato- CICLAT, per prezzi vedere Convenzione CONSIP “Facility management” (scaduta).

    - Di poter avere copie delle planimetrie delle sedi oggetto di gara;
    In sede di sopralluogo potranno essere fornite copie delle planimetrie.

    - Se siano previste specifiche regole per la stesura del progetto tecnico (numero max di pagine, carattere, dimensione del carattere..
    Non sono previste regole di stesura se non lo schema di relazione tecnica allegato al disciplinare.

    - I costi generali, compresi i costi di sicurezza, nonchè ongi altro elemento ritenuto utile al fine di formulare l'offerta.
    I costi generali e quelli della sicurezza sono indicati nel prospetto calcolo importi del servizio. 
    01/10/2019 11:18
  4. 02/10/2019 10:22 - Spett.le Provincia di Ancona,
    Con la presente per chiedere se è ammesso l'avvalimento per la fascia di classificazione C) per le imprese di pulizia di cui al D.M. 7 luglio 1997, n. 274 per imprese già in possesso dello stesso requisito ma nella fascia B) e comunque in possesso di tutti gli altri requisiti richiesti dal bando di gara.
    Distinti saluti
    Antaga Società Cooperativa


    No, non è ammesso l'avvalimento, trattandosi di requisito di idoneità professionale.
    02/10/2019 11:20
  5. 04/10/2019 15:56 - Buongiorno,
    siamo a  richiedere un chiariemnto in merito alla certificazione ECOLABEL per i servizi di pulizia, in quanto quest'ultima viene indicata come criterio premiante. La scrivente ha già iniziato da diversi mesi la procedura di ottenimento di tale certificazione, ma ad oggi non ci è ancora stata consegnata per tempistiche burocratiche. E' tuttavia prevista la consegna tra novembre e dicembre. Chidiamo quindi se con la rpesentazione di tutta la documentazione della procedura già iniziata e ormai a termine, ci verrebbero attribuiti i punti indicati.
    In attesa di Cordiali Saluti, porgiamo Cordiali Saluti


    Ai sensi dell'art. 87 del D.Lgs. 50/2016, l'offerente deve dimostrare di non disporre di tale certificato per  motivi a lui non imputabili e dimostrare, altresì, di aver adottato misure di gestione ambientale equivalenti a quelle che il non ancora  possesuto certificato Ecolabel stesso  è idoneo a comprovare.
    08/10/2019 10:22
  6. 03/10/2019 11:33 - Buongiorno,
    la presente pre richiedere se, per la soddisfazione del requisito di capacità tecnica e professionale, sia possibile in luogo dell'unico certificato di regolare esecuzione (importo richiesto € 270.577,20 iva eslusa), presentare la scansione delle fatture regolrmente quietanzate dal cliente.
    Grazie.

    Distinti Saluti
     


    Se trattasi di servizi eseguiti per un committente privato è possibile produrre le fatture quietanzate unitamente a copia conforme del contratto stipulato; mentre in caso di committenza pubblica occorre il certificatro di regolare esecuzione.
    08/10/2019 10:42
  7. 14/10/2019 12:27 - Buongiorno,
    in caso di partecipazione da parte di un consorzio stabile di cui all'art. 45, c.2 lett. c) del Codice, si chiede conferma:
    1. che i requisiti di capacità speciale (idoneità professionale, capacità economico/finanziaria e tecnico/professionale) possono essere posseduti anche solo dal consorzio e non necessariamente anche dalla consorziata designata come esecutrice;
    2. che, nel caso in cui i requisiti siano posseduti solo dal consorzio, questo possa concorrere da solo, così come previsto dall'art. 47, c.2 del Codice.

    In attesa di Vs. cortese riscontro si porgono

    Distinti Saluti


    Potendo il consorzio stabile concorrere anche da solo (cioè senza designare), come da voi correttamente evidenziato nella seconda parte del quesito, si precisa, per converso che, qualora vogliate designare all'esecuzione una o più consorziate, questa/e, ai sensi del primo periodo del comma 2 bis dell'art. 47 del Codice, così come modificato dal decreto "Sblocca cantieri",  deve/ono essere qualificata/e.
    Non possiamo, pertanto, confermare la prima parte della vostra prospettazione.
    15/10/2019 12:18
  8. 14/10/2019 14:49 - Buongiorno,
    con la presente siamo a richiederVi un chiarimento circa il possesso delle certificazioni, in particolare del marchio Ecolabel relativamente ai servizi di pulizia (punto 1.6 della Relazione Tecnica.). In particolare chiediamo di chiarire se, in caso di partecipazione alla gara in RTI, in cui soltanto una delle società partecipanti abbia il possesso di tale certificazione, il punteggio previsto venga attribuito o meno.

    Vi ringrazio per la disponibilità.

    Cordiali saluti


    In caso di partecipazione in ATI il punteggio relativo alla certificazione Ecolabel deve essere posseduto, ai fini dell'attribuzione del punteggio, da ogni operatore economico facente parte del ragguppamento.
    15/10/2019 12:27
  9. 08/10/2019 15:27 - Buonasera, in riferimento al Possesso di attestati di formazione del personale all’utilizzo di PLE e dovendo ottemperare alla calusola sociale, si chiede se il personale attualmente impiegato allo svolgimento del servizio è in possesso di tali attestazione.
    Cordiali saluti


    L’offerente ai sensi del punto 1.7 della “tabella dei criteri” deve certificare la presenza di personale abilitato all’uso di PLE. Attualmente il personale con PLE non viene impiegato stabilmente nelle attività di pulizia e pertanto allo stesso non si applicherà la clausola sociale.
     
    15/10/2019 12:30
  10. 11/10/2019 11:40 - Buongiorno, 

    in riferimento al punto 1.3 della relazione tecnica siamo a richiedere il seguente chiarimento: 
    chiediamo per quale numero di operatori si deve dimostrare e attestare l'adeguata formazione.


    Grazie 
    Saluti 


    La nota esplicativa la punto 1.3 recita testualmente: “1.3 La ditta presenterà documentazione che attesti l’adeguata formazione dei lavoratori negli ultimi 5 anni, sia nella forma certificatoria prevista dalle leggi in materia di lavoro, sicurezza del lavoro e tutela ambientale, sia (se non prevista dalla legge) sottoforma di auto-certificazioni.”
    Pertanto, la ditta deve spiegare e dimostrare in relazione al proprio organico la formazione svolta negli ultimi 5 anni.
     
    15/10/2019 12:31
  11. 15/10/2019 10:30 -
    In merito alla procedura in oggetto si chiede di chiarire quale parametro è da tenere in considerazione circa il monte ore minimo inderogabile da garantire, in quanto nel capitolato si fa specifica del monte ore totale triennale pari a 12.060, che suddiviso per le settimane di contratto ne risultano un totale di 77 a settimana e non di 70 come indicato sempre allo stesso punto.
    Pertanto si chiede di specificare se il parametro di partenza è 12.060 triennali o 70 settimanali.
     


    Si deve far riferimento all’articolo 14 del capitolato, ovvero 70 ore settimanali per le prestazioni previste nell’arco della settimana.   Non vi è alcun contrasto con il documento denominato “ calcolo dell’importo del servizio”  in quanto il monte ore presunto fa riferimento  all’insieme delle prestazioni di pulizia, non solo a quelle settimanali, come per altro specificato nello stesso documento.  Inoltre lo stesso documento (calcolo dell’importo del servizio) non è vincolante contrattualmente,  il calcolo in esso rappresentato è solo un dato presunto richiesto dalla normativa.
    15/10/2019 13:27
  12. 16/10/2019 12:42 - Buongiorno, 
    in merito al punto 1.6 pagina 32 del bando/disciplinare di gara, nello specifico alla parte " il possesso del marchio Ecolabel per il servizio di pulizia presuppone l'acquisizione dei punteggi previsti ai punti 1.3 e 2.5 della presente tabella" si chiede il seguente chiarimento: 
    la S.A. intende assegnare il massimo punteggio di cui al punto 1.3 alle imprese che possiedono il marchio Ecolabel senza che le stesse dimostrino l'effettiva formazione del personale? 

    In caso affermativo si pone in evidenza che il requisito di formazione del personale, descritto in Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, per il rilascio del marchio Ecolabel tratta principalmente la formazione riguardante Prodotti per la pulizia, Risparmio di energia, Risparmio d'acqua. il tema Salute e Sicurezza come disciplinato dal D.Lgs. 81/2008 viene richiamato marginalmente. 

    Cordiali saluti. 

     


    Tra i criteri obbligatori richiesti per l’assegnazione del marchio Ecolabel per i servizi di pulizia  c’è anche il criterio di formazione del personale che prevede, tra le altre formazioni, nozioni in termini di sicurezza e salute.
    L’esplicitazione del punto 1.6. non fa altro che indicare la connessione tra i criteri 1.6 con 1.3 e 2.5, sarà poi cura della commissione valutare il progetto proposto in relazione agli stessi.
     
    17/10/2019 09:34
  13. 16/10/2019 17:54 - Spett.le Provincia di Ancona
    con la presente siamo a chiedere quale documento di schema relazione offerta tecnica debba essere preso in considerazione, vista la presenza nei documenti di gara di 2 allegato diversi tra loro:
    Allegato C presente nella cartella documentazione tecnica
    Allegato 3 presente nei normali documenti di gara scaricabili da questo portale
    Nell’attesa di un vostro celere discorso in merito porgiamo distinti saluti.


    Occorre fare riferimento alla modulistica allegata al disciplinare di gara.
    17/10/2019 09:35
  14. 21/10/2019 09:25 - Buongiorno,
    in riferimento alla procedura in oggetto, si pongono i seguenti chiarimenti:

    1. in merito alla fornitura del materiale igienico sanitario di consumo (carta igienica/carta mani/sapone liquido), si chiede il numero medio giornaliero delle persone (dipendenti/visitatori) che giornalmente frequentano le strutture;


    2. in merito alla redazione dell’offerta, si chiede il numero massimo di pagine, carattere, interlinea e si chiede se indice e copertina siano inclusi nel numero massimo di pagine previsto;
    3. si chiede conferma che il numero indicato pari a 12.060 rappresenta il numero di ore minime annuali da garantire per il servizio e si chiede se tale indicazione di ore è comprensiva anche delle attività a cadenza periodica o tali attività sono svolte da squadre esterne
    4. in merito alla comprova dei requisiti, si chiede se la documentazione per la comprova è da inserire in questa fase di presentazione dell’offerta o verrà richiesto in un momento successivo all’aggiudicatario;
    In attesa di un gentile riscontro, porgiamo cordiali saluti.
     


    1. Gli impiegati sono circa 200 così divisi per sedi:
    sede di Passo varano: circa 100+(ospiti stimati circa 50 al giorno)
    sede di via Menicucci: circa 40+(ospiti stimati circa 20 al giorno)
    archivio deposito e noe di Offagna : circa 25+(ospiti stimati circa 1 al giorno)
    noe di jesi : circa 20+(ospiti stimati circa 1 al giorno)
    noe di sassoferrato: circa 10+(ospiti stimati circa 1 al giorno)
    noe di Trecastelli :circa 5+(ospiti stimati circa 1 al giorno)
    1. Non ci sono limitazioni circa la redazione dell’offerta.  
    2. Il n. 12.060 di ore non rappresenta nessun limite ma è solo una stima delle ore fatta dall’Amminstrazione per il  calcolo dell’importo del servizio, previsto dalla normativa. L’unico  minimo di ore previsto da rispettare è quello indicato all’art. 14 del Capitolato, ovvero 70 ore per le prestazioni settimanali.
    21/10/2019 14:28

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Provincia di Ancona

Strada di Passo Varano, 19/A Ancona (AN)
Tel. 071/5894362-343-257-349-359